02-2007 – Regolazione, innovazione e ciclo di vita dei prodotti – per una riforma del pricing al lancio e della governance della spesa nella farmaceutica pubblica

All'indomani della pubblicazione della bozza di Finanziaria-2008, il Quaderno invita a riflettere su alcuni aspetti critici dell'articolo 5 in tema di spesa farmaceutica pubblica. L'analisi comparata delle dinamiche di settore/mercato induce a suggerire che: (a) le modalità di pricing al lancio distinguano chiaramente tra tipologie di prodotti (innovazioni significative, innovazioni incrementali, copie); (b) il pay-back segua regole meno discrezionali e distorsive di quelle proposte in Finanziaria; (c) maggior rilievo sia dato alla costruzione della cornice regolatoria (lato offerta e domanda) [...]

01-2007 – La distribuzione al dettaglio dei farmaci – tra regolazione efficiente e mercato

L’assetto normativo-regolatorio della distribuzione al dettaglio può incidere, oltre che sul livello di interazione concorrenziale tra le farmacie, anche sulle dinamiche competitive della produzione e sugli incentivi all’innovazione, modificando il livello dei prezzi al consumo attraverso sia i margini di ricavo delle stesse farmacie sia i prezzi ex-factory dei prodotti canalizzati al consumo (rimborsati e non rimborsati). È questa la ragione di fondo per cui con sempre maggior attenzione sono considerate ipotesi di riforma della distribuzione al dettaglio, e le [...]

02-2006 – Spesa sanitaria, demografia, governance istituzionale – Tra trend storici e proiezioni a lungo termine

Nel corso dell'ultimo quindicennio, la spesa sanitaria pubblica ha subito una compressione e una successiva stabilizzazione in termini di PIL ai livelli all'incirca pari a quelli del 1990. Questo processo è stato parte della più ampia risistemazione della finanza pubblica, per favorire la partecipazione alla fase finale dell'introduzione della moneta unica europea. A questo restringimento del canale di finanziamento pubblico si è contrapposto il processo di invecchiamento più incisivo tra i Partner UE, che si è tradotto in un crescente [...]

Autore |2020-01-21T11:27:54+00:0001 Febbraio 2006|Categorie: Sanità e Federalismo, Working Papers|Tag: , , |

01-2006 – La nuova fiscalità della previdenza complementare per il lavoratore, l’impresa e l’Erario – Una quantificazione per il lavoratore dipendente neoassunto del settore privato con turnover decennale di datore di lavoro

Il Decreto Legislativo del 5 Dicembre 2005, n. 252, "Disciplina delle forme pensionistiche complementari" ha introdotto in Italia il Testo Unico della Previdenza Complementare ("TUP"), che ha modificato e integrato la normativa riguardante la previdenza privata. Come la previgente normativa, anche il TUP individua, come possibili fonti di contribuzione ai programmi di investimento previdenziale, il contributo del diretto interessato, cioè il lavoratore, il contributo del datore di lavoro e lo smobilizzo degli accantonamenti al trattamento di fine rapporto ("TFR"). Il [...]

Autore |2020-01-21T11:28:15+00:0001 Febbraio 2006|Categorie: Pensioni, Working Papers|Tag: , |

05-2005 – Medical Devices: Competitiveness and Impact on Public Health Expenditure

This Study provides an analytical overview of the state of the European Union medical device industry with regard to the following aspects: a) the impact of innovation in medical devices on health costs and expenditure; b) the innovativeness of the European medical device industry; c) the competitiveness of the European medical device industry as compared to that of the United States and Japan. Rapporto preparato per DG Enterprise della Commissione Europea Scritto da: Gianluca Baio, Laura Magazzini, Claudia Oglialoro, Fabio [...]

04-2005 – Opting-out previdenziale, smobilizzo del TFR e basi strutturali del pilastro privato

Si parte dal presupposto metodologico che il pilastro privato non sia uno strumento deputato al trasferimento di risorse dal datore di lavoro al lavoratore. Gli obiettivi redistributivi, non ristretti all'interno del rapporto diretto tra lavoratore e proprio datore, sono affidati al sistema fiscale e anche a quella parte del sistema fiscale che riguarda il disegno delle agevolazioni agli investimenti previdenziali. Ciò posto, nel valutare le ipotesi di finanziamento del pilastro privato e di smobilizzo del TFR, non ci si può [...]

Autore |2020-01-21T11:29:04+00:0001 Novembre 2005|Categorie: Pensioni, Working Papers|Tag: , , |

03-2005 – Il disegno delle nuove agevolazioni fiscali alla previdenza complementare – una quantificazione per un lavoratore dipendente neoassunto del settore privato

E' simulato l'investimento in un programma di previdenza complementare da parte di un lavoratore neoassunto del settore privato con carriera quarantennale che, oltre a contribuire personalmente, decide di dedicarvi anche gli accantonamenti al TFR. La simulazione è ripetuta sia all'interno della normativa fiscale vigente, che in quella riformata dallo schema di decreto approntato nei giorni scorsi dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Sono, quindi, calcolati i profili dei flussi di cassa differenziali rivenienti al lavoratore, al datore di [...]

Autore |2020-01-21T11:29:38+00:0001 Agosto 2005|Categorie: Pensioni, Working Papers|Tag: , |

02-2005 – Alcuni vantaggi “minori” del contributivo – Ricongiunzione e Totalizzazione

La presente nota dapprima descrive lo status quo della normativa regolante ricongiunzioni e totalizzazioni; successivamente, si evidenzia come, mentre il criterio di calcolo retributivo della pensione è inadatto a trattare con semplicità e trasparenza le situazioni di mobilità lavorativa e cambiamento di gestione di iscrizione, quello contributivo, invece, possiede alcune proprietà positive, che gli permettono tout court di preservare la naturale continuità della vita lavorativa e contributiva. La linearità del criterio di calcolo contributivo conduce persino a sovrapporre e rendere [...]

Autore |2020-01-21T11:29:55+00:0001 Luglio 2005|Categorie: Pensioni, Working Papers|Tag: , , |

01-2005 – Generici vs. branded: confronto internazionale su prodotti off-patent rimborsati dal SSN

I farmaci generici sono prodotti copia di farmaci di marca (branded) per i quali è scaduto ilbrevetto. Non dovendo remunerare alcuna attività di ricerca e sviluppo, i produttori digenerici possono presentarsi sul mercato con politiche di prezzo concorrenziali e allineate aicosti efficienti di produzione. Il loro consumo (in luogo dei branded equivalenti) permette dimantenere la spesa farmaceutica costantemente sulla frontiera che minimizza il costo-efficacia e, per questo motivo, essi sono uno strumento estremamente importantenell'armonizzare gli obiettivi di controllo della spesa, [...]

07-2004- Regole pensionistiche e prolungamento dell’attività: analisi del TIR e effetti del cumulo lavoro-pensione

Le regole del regime pensionistico contributivo incentivano il proseguimento del lavoro già in corso e, alla pari di quanto avviene per le scelte di lavoro-pensionamento, trattano i casi di cumulo di pensione e reddito da lavoro in maniera finanziariamente e attuarialmente neutra. E' possibile, quindi, la rimozione completa dei vincoli alla cumulabilità sia con redditi da lavoro dipendente che autonomo, al fine di promuovere l'occupabilità e l'occupazione. Per questa via, è migliorabile anche l'adeguatezza delle prestazioni pensionistiche. Le regole del [...]

Autore |2020-01-21T11:30:54+00:0001 Settembre 2004|Categorie: Pensioni, Working Papers|Tag: , , , |
Torna in cima